Massaggiatori anticellulite costosi o economici: cosa scegliere? Confronto e considerazioni per l’acquisto

La cellulite è uno dei problemi della pelle più ricorrenti nelle donne. I rimedi a questa malattia dell’epidermide possono essere molteplici. Innanzitutto sarebbe opportuno consultare sempre dei medici specializzati per avere dei consigli efficaci e al contempo adatti alla propria pelle e al proprio corpo. E’ opportuno anche svolgere regolare attività fisica, ricorrendo magari alla palestra o al semplice jogging. Anche la dieta avrà un ruolo molto importante.

Al di là di delle soluzioni fin qui citate è opportuno indicare anche uno strumento particolarmente nuovo, ma alquanto efficace: il massaggiatore elettrico anticellulite. Questi oggetti sono dei veri e propri apparecchi che riescono a sciogliere il tessuto adiposo, grazie alle loro capacità massaggianti. Inoltre sono particolarmente noti per la capacità di riattivare la microcircolazione sanguigna. Riduce, inoltre, i cuscinetti adiposi situati in specifiche parti del corpo umano.

E’ anche molto importante scegliere sempre prodotti di qualità, affinché siano realmente efficaci. In genere quelli che funzionano bene sono quasi sempre costosi.

Caratteristiche tecniche dei massaggiatori anticellulite

Questi apparecchi sono utili soprattutto per gli accumuli adiposi situati su gambe e glutei. I modelli elettrici sono quelli venduti più comunemente e presentano singole testine vibranti o eventualmente più di una. Un massaggiatore anticellulite per essere di elevata qualità deve riuscire a garantire una funzione rilassante e lenitiva nelle singole aree localizzate grazie soprattutto all’emissione di raggi a infrarossi presenti in quasi tutti i modelli vendibili nel mondo del mercato.

I massaggiatori con testina vibrante aiutano a migliorare il tono muscolare e sono importanti per la funzione della circolazione del sangue, grazie a delle basilari tecniche, quali per esempio la percussione, lo shiatsu e il tapping. Grazie a quest’ultime, i risultati saranno garantiti nel giro di pochi mesi. L’utilizzo, però, deve essere costante e giornaliero, accompagnato sempre da una corretta alimentazione.

I massaggiatori anticellulite più costosi presentano automaticamente più funzioni e questo permetterà di personalizzare maggiormente il massaggio, garantendo anche sempre ottimi risultati. Presentano inoltre, i cosiddetti selettori di intensità. Questi lavorano sulla zona trattata maggiormente delicata con più attenzione, riducendone eventualmente l’intensità.

I vantaggi e i benefici che forniscono i massaggiatori anticellulite

Ogni volta che si sceglie di acquistare un massaggiatore anticellulite di buona qualità, quindi anche particolarmente costoso, è consigliabile sempre controllare le certificazioni relative ai marchi di qualità CE e IMO. Quando si tratta di apparecchi elettrici, infatti, è importante considerare sempre la qualità e al contempo la prudenza.

E’ sconsigliabile, infatti, acquistare prodotti dal costo inferiore che non assicurino garanzie. Questi strumenti lavorano con il corpo è quindi è fondamentale non essere mai superficiali nella scelta dell’acquisto. I prodotti, inoltre, devono essere anallergici e traspiranti. Al contrario, potrebbero creare dei danni alla pelle, come per esempio irritazioni. Quasi tutti i modelli a testine sono realizzati con materiali ABS, ossia una plastica anallergica, che può essere leggera o meno a seconda della qualità dei materiali usati.

Come sono formati i massaggiatori anticellulite di qualità costosi

Quando i massaggiatori anticellulite sono formati con plastica leggera, saranno sicuramente più maneggevoli e al contempo più facilmente trasportabili. Saranno però meno difendibili dagli urti. Questi oggetti devono avere sempre degli inserti morbidi per le parti che vanno a contatto con il corpo. Queste ultime possono essere in silicone, neoprene, plastica, schiuma o cuscini d’aria.

Non sempre qualsiasi tipologia di materiale si rivela confortevole. Chi la pelle soggetta a irritazioni deve fare molta attenzione ed è bene che controlli la tipologia di modella che sta per acquistare, selezionandone e controllando i selettori e i pulsanti. Questi devono essere ben posizionati e impermeabili ad acqua o creme che spesso vengono usati prima o anche dopo il massaggio.

Gli infrarossi sono luci non percepite all’occhio umano e sono presenti nell’apparecchio in quanto l’energia viene percepita dal corpo sotto forma di calore.

Massaggiatori anticellulite: i dispositivi più usati nel mondo del mercato

I massaggiatori anticellulite sono molto simili agli attrezzi che normalmente verrebbero usati nei centri estetici o nei centri di cura e di bellezza estetica. Questi dispositivi fin qui analizzati, pur essendo prevalentemente domestici, sono paragonabili, dal punto di vista funzionale a quello dei centri estetici professionali. Uno dei consigli da tenere in considerazione prima di un eventuale acquisto è quello di leggere sempre la guida delle istruzioni per poterlo poi usare al meglio.

La riattivazione e il drenaggio dei massaggiatori per cellulite

Le testine rotanti riescono a stimolare e riattivare la microcircolazione, favorendo anche il drenaggio dei liquidi in eccesso. Velocizzano automaticamente anche il metabolismo basale, riducendo il fenomeno patologico della ritenzione idrica.

Inoltre effettuare un massaggio anticellulite con un massaggiatore non impiega molto tempo. Bastano solo cinque-dieci minuti al giorno per massaggiare gambe, addome, fianchi, glutei e braccia. Il movimento da fare sarà particolarmente energico e decisamente circolatorio.  Vanno abbinati quasi sempre prodotti fitoterapici che presentano principi attivi utili a contrastare la cellulite sulle parti della pelle interessate.

Back to top
menu
massaggiatorecontrolacellulite.it